• Cardiochirurgo e diabetologo: una coppia vincente

    Un buon diabetologo serve anche in ospedale! E’ questo in estrema sintesi il messaggio che viene suggerito dalla recente pubblicazione scientifica (Piatti PM et al. Journal of Clinical & Translational Endocrinology 7 47-53 2017) frutto della collaborazione tra cardiologi e diabetologi dell’IRCCS Ospedale San Raffaele….

  • YoSID: giovani in diabetologia

    Dal 11 al 15 marzo 2017 a Riccione si è tenuto Panorama Diabete, importante forum multidisciplinare della Società Italiana di Diabetologia (SID). Durante il convegno sono stati trattati molti temi nell’ambito di interesse diabetologico, come le nuove tecnologie, le terapie cellulari, gli aspetti nutrizionali, i…

  • Cellule derivate da cellule staminali pluripotenti indotte: la prima nell’uomo

    Il trapianto autologo di cellule derivate da cellule staminali pluripotenti indotte nell’uomo è fattibile. Lo supporta il recente studio dei ricercatori giapponesi del RIKEN Laboratory for Retinal Regeneration. Lo studio descrive per la prima volta l’utilizzo nell’uomo di cellule autologhe derivate da cellule staminali pluripotenti indotte (iPS). Anche…

  • Digiuno e diabete: attenzione e prudenza

    Recentemente la rivista Cell ha pubblicato un interessante lavoro nel piccolo animale che descrive la possibilità di ottenere rigenerazione delle cellule producenti insulina attraverso una dieta in grado di mimare il corrispettivo di un digiuno di 4 giorni. Il lavoro è stato prodotto dal gruppo…

  • DRItti a Voi 2017 – Un successo per tutti: arrivederci al 2018!

    Sabato 11 febbraio 2017 il Diabetes Research Institute ha aperto le porte al pubblico. Il grande successo è stato confermato dai numeri: 561 hanno potuto partecipare alla tavola rotonda durata 4 ore  in cui  i ricercatori e gli specialisti del DRI hanno parlato di diabete di…

  • Diabete e cancro: parte nuovo studio per comprendere la relazione pericolosa

    Parte un nuovo studio osservazionale rivolto alle persone che abbiano avuto la diagnosi di diabete (tipo 2)  dopo i 55 anni, fatto salvo che non siano passati più di tre anni dalla diagnosi stessa. Lo studio riguarda la relazione tra il diabete e il cancro….

In primo piano
DRItti a Voi – Un successo per tutti

DRItti a Voi – Un successo per tutti

Sabato 30 gennaio 2016 il Diabetes Research Institute ha aperto le porte al pubblico. Più di 450  iscritti hanno potuto partecipare alla tavola rotonda durata 4 ore  in cui  i ricercatori e gli specialisti del DRI hanno parlato di diabete di tipo 1 a 360°:…

Riciclare le proprie isole pancreatiche: si può fare!

Riciclare le proprie isole pancreatiche: si può fare!

Pubblicato dal San Raffaele Diabetes Research Institute un nuovo approccio per prevenire il diabete in pazienti sottoposti ad asportazione del pancreas per malattie oncologiche. Le procedure chirurgiche sul pancreas sono considerate interventi maggiori gravati da un tasso significativo di complicanze e mortalità. Negli ultimi decenni…

Terapia con cellule staminali: il punto della situazione

Terapia con cellule staminali: il punto della situazione

Pubblicato oggi, 13 gennaio 2016, il documento “Cellule staminali e terapia del diabete” redatto dal Gruppo di Studio  “Medicina rigenerativa in ambito diabetologico”, documento che rappresenta la posizione ufficiale della Società Italiana di Diabetologia sulle terapie con cellule staminali in ambito diabetologico. L’avanzamento delle conoscenze nel campo della…

30 gennaio 2016<br>TAVOLA ROTONDA SUL DIABETE DI TIPO 1

30 gennaio 2016
TAVOLA ROTONDA SUL DIABETE DI TIPO 1

Sabato 30 gennaio 2016, alle ore 15.00, si terrà l’evento “DRItti a voi”, una tavola rotonda sul diabete di tipo 1 rivolta al pubblico, alla quale interverranno i ricercatori del San Raffaele Diabetes Research Institute e gli specialisti dell’Ospedale che si occupano di questa malattia,…

Pancreas bioartificiali di nuova generazione: abbiamo l’hardware

Pancreas bioartificiali di nuova generazione: abbiamo l’hardware

La medicina rigenerativa ha un potenziale immenso per risolvere il problema del numero limitato di organi trapiantabili e consentire trapianti senza immunosoppressione. Tra le diverse tecnologie in fase di sviluppo, la possibilità di seminare cellule sulla matrice naturale degli organi (cell-on-scaffold seeding technology) offre probabilmente…