• Maratona di Roma 2018: la corsa del DRI e di ANIAD verso la cura

    Roma, aprile 2018 Fare ricerca non significa solo ricercare cellule dentro il microscopio. Noi del DRI l’abbiamo scoperto grazie all’invito di ANIAD (Associazione Nazionale Italiana Atleti Diabetici) a partecipare alla seconda edizione del Campionato Internazionale di Maratona per Atleti con Diabete che si è svolto all’interno…

  • L’ appuntamento del DRI al San Raffaele Scientific Retreat

    Lago Maggiore, Baveno Un retreat, che letteralmente significa “ritiro”, in ambito di ricerca scientifica diventa un ritiro nel senso davvero quasi spirituale del termine: un retreat scientifico, infatti, è in generale un’occasione unica in cui la ricerca clinica e la ricerca di base si incontrano…

  • Trapianti di pancreas e isole: indicazioni e risultati sempre più chiari

    Quando nel 1966 Richard Lillehei e William Kelly eseguirono il primo trapianto di pancreas nell’uomo fu come il primo viaggio sulla luna, pieno di incognite e di rischi. Ventiquattro anni dopo, nel 1990, la procedura fu considerata non più sperimentale e oggi in tutto il mondo oltre 20000…

  • Costringiamo la memoria immunologica a dimenticarsi del diabete

    Il sistema immunitario è in grado di “ricordare” il primo incontro con un agente patogeno e di reagire in modo pronto e vigoroso ad un successivo incontro. E’ in sostanza il concetto su cui si basano le vaccinazioni in cui la somministrazione di un antigene…

  • Le donne con diabete sono pronte per una gravidanza imprevista?

    L’importanza del counselling sulla gravidanza e della sua programmazione nelle donne con diabete di tipo 1 e di tipo 2. La gravidanza è un momento delicato per ogni donna, ma per le donne con diabete vi sono attenzioni specifiche da avere ancor prima di iniziare…

  • Più vicino alla clinica lo xenotrapianto

      La mancanza di organi umani utilizzabili per il trapianto rimane un problema drammatico: negli Stati Uniti, 22 persone al giorno muoiono in lista di attesa per la mancanza di una donazione compatibile. Gli organi di maiale possono essere una opzione alternativa in quanto possono…

In primo piano
#EDUCARE

#EDUCARE

#EDUCARE Lo abbiamo detto all’evento#DRItti a Voi dello scorso gennaio che #EDUCARE è uno degli obiettivi del Diabetes Research Institute. Proprio nell’intento di #Educare e fornire aggiornamenti sullo stato della ricerca scientifica nell’ambito del diabete di tipo 1, nella giornata del 29 maggio, 2016 il…

MITO Trial: parte studio innovativo per la cura del diabete di tipo 1

MITO Trial: parte studio innovativo per la cura del diabete di tipo 1

E’ partito lo studio MITO, acronimo per Minimal Islet Transplant at Onset. Per la prima volta si utilizza il trapianto di isole pancreatiche non più dopo una lunga storia di diabete in presenza di una malatia poco controllabile con il trattamento insulinico, ma viceversa all’esordio…

Da fibroblasti a beta-cellule: una “conversione” quasi diretta

Da fibroblasti a beta-cellule: una “conversione” quasi diretta

Negli ultimi anni la possibilità di ottenere cellule secernenti insulina mediante differenziamento di cellule staminali si è parzialmente concretizzata. Ad oggi numerosi protocolli sono stati sviluppati con risultati sempre più vicini allo scopo prefissato, tuttavia esistono difficoltà tecniche ed etiche nel reperire ed utilizzare cellule…