• Charity DRI Dinner: una cena di beneficenza per sostenere la ricerca del DRI

    Solitamente noi del Diabetes Research Institute apriamo le porte dei nostri laboratori a chiunque – pazienti affetti da diabete, loro famigliari, nostri sostenitori ma anche semplicemente persone interessate a scoprire qualcosa in più sul diabete e su di noi – per raccontare loro cosa significa…

  • International NICE_EPITA Workshop: un successo internazionale

    Da lunedì 24 a mercoledì 26 settembre 2018 il Diabetes Research Institute ha ospitato la nona edizione dell’ “International NICE_EPITA Workshop”, un appuntamento organizzato dalla “European Society for Organ Transplantation” (ESOT) e che ha visto la partecipazione di più di 60 ricercatori, medici e chirurghi…

  • Staminali e isole pancreatiche: gemelli diversi?

    Il team di ricercatori dedicati allo studio delle staminali al DRI del San Raffaele Le beta cellule ottenute dal differenziamento di cellule staminali sono molto simili alle beta cellule dei donatori d’organo. La scoperta, frutto dello studio dei ricercatori del Diabetes Research Institute dell’IRCCS Ospedale…

  • Nuove evidenze del ruolo dei neutrofili nella patogenesi del diabete di tipo 1

    Lo studio dei meccanismi all’origine del diabete di tipo 1 – una delle malattie croniche autoimmuni più frequenti e debilitanti – si è a lungo concentrato sul ruolo dei linfociti T, considerati, già a partire dagli anni ’70, i responsabili fondamentali dell’attacco del sistema immunitario ai tessuti…

  • Le donne con diabete sono pronte per una gravidanza imprevista?

    L’importanza del counselling sulla gravidanza e della sua programmazione nelle donne con diabete di tipo 1 e di tipo 2. La gravidanza è un momento delicato per ogni donna, ma per le donne con diabete vi sono attenzioni specifiche da avere ancor prima di iniziare…

  • Più vicino alla clinica lo xenotrapianto

      La mancanza di organi umani utilizzabili per il trapianto rimane un problema drammatico: negli Stati Uniti, 22 persone al giorno muoiono in lista di attesa per la mancanza di una donazione compatibile. Gli organi di maiale possono essere una opzione alternativa in quanto possono…

In primo piano
L’effetto lampione: cosa non sappiamo sul diabete

L’effetto lampione: cosa non sappiamo sul diabete

Lunedì 15 maggio alle 19 all’Ostello Bello Grande in via Lepetit 33 a Milano, Manuela Battaglia vi aspetta per parlarvi e discutere – davanti ad una birra – “dell’effetto lampione” nella ricerca in generale e anche nello specifico sul diabete. È passato quasi un secolo…

Studio Mito e Monorapa: men at work

Studio Mito e Monorapa: men at work

Gli studi Mito e Monorapa precedentemente annunciati sono in pieno svolgimento presso il San Raffaele Diabetes Research Institute di Milano e possiamo fare un primo bilancio sul loro andamento in termini di reclutamento. Lo studio MITO (registrato nella banca dati ClinicalTrials.gov del U.S. National Institutes…

Diabete e gravidanza: chi ben comincia…

Diabete e gravidanza: chi ben comincia…

Ancora oggi la gravidanza nelle donne con diabete può presentare molte complicanze come aborti spontanei, malformazioni congenite, bimbi nati prematuri, preeclampsia e morte endouterina. Fortunatamente questo eccesso di  complicanze può essere in molti casi prevenuto dalla programmazione della gravidanza, come dimostrato da numerosi studi condotti…

Cardiochirurgo e diabetologo: una coppia vincente

Cardiochirurgo e diabetologo: una coppia vincente

Un buon diabetologo serve anche in ospedale! E’ questo in estrema sintesi il messaggio che viene suggerito dalla recente pubblicazione scientifica (Piatti PM et al. Journal of Clinical & Translational Endocrinology 7 47-53 2017) frutto della collaborazione tra cardiologi e diabetologi dell’IRCCS Ospedale San Raffaele….

Cellule derivate da cellule staminali pluripotenti indotte: la prima nell’uomo

Cellule derivate da cellule staminali pluripotenti indotte: la prima nell’uomo

Il trapianto autologo di cellule derivate da cellule staminali pluripotenti indotte nell’uomo è fattibile. Lo supporta il recente studiodei ricercatori giapponesi delRIKEN Laboratory for Retinal Regeneration. Lo studio descrive per la prima volta l’utilizzo nell’uomo di cellule autologhe derivate da cellule staminali pluripotenti indotte (iPS). Anche…